Piemonte Slow

Chivasso – Casale Monferrato

Dati:

Tipo percorso: bici

Lunghezza: 57 km

Livello difficoltà (info): medio

Livello sicurezza (info): limitato

Tempo medio: 6h 0'

Dislivello in salita: 193 m

Dislivello in discesa: 192 m

Sterrato: 35 %

Fontanelle: Rare

Segnaletica: Insufficiente

Immagini del percorso

Itinerari che includono il percorso


Descrizione

Il percorso, quasi interamente di pianura, costeggia il Po e le colline del Monferrato collegando Chivasso, importante nodo ferroviario e stradale del torinese, con Casale Monferrato dopo aver attraversato la provincia di Vercelli per arrivare in quella di Alessandria. Si segue il tracciato di Eurovelo8 e della prima parte della futura ciclostrada Ven.To, attraversando diversi centri interessanti.

Uscendo da Chivasso ci si dirige verso la stazione di imbocco del Canale Cavour, imponente costruzione ottocentesca da cui parte il canale che porta acqua alle coltivazione del Vercellese, del Novarese e della Lomellina. Si va per un percorso in buona parte sterrato verso Verolengo, che si attraversa passando per il Santuario della Madonnina e la frazione Borgo Revel. Dopo un tratto sulla trafficata provinciale ci si dirige su stradine secondarie verso Crescentino, già in provincia di Vercelli, passando nei pressi della confluenza della Dora Baltea con il Po.

Attraversata Crescentino si percorrono stradine secondarie per arrivare a Fontanetto Po, e di qui la provinciale per Palazzolo Vercellese e poi per Trino. Si entra quindi in provincia di Alessandria a Morano sul Po, da dove parte un percorso sterrato in sicurezza lungo gli argini che conduce a Casale Monferrato.

Da non perdere: Chivasso, Casale Monferrato e, lungo il percorso, i centri storici di Verolengo, Crescentino, Fontanetto Po e Trino, il percorso lungo il fiume Po.


Aspetti positivi e limiti:

+ Percorso piacevole e pianeggiante

Tra Borgo Revel e Crescentino provinciale molto trafficata; brutto fondo dello sterrato su argine tra Morano Po e Casale

Opportunità: Sfruttare almeno fino a Verolengo gli interventi finanziati su VenTo per migliorare il percorso; migliorare o asfaltare il tratto fra Morano Po e Casale


Tracciato

0 - Stazione ferroviaria di Chivasso. A destra uscendo dalla stazione, imboccare via Italia

0,3 - Svolta a sinistra in via Cairoli, poi via San Carlo.

0,7 - Svolta a destra in via Ivrea, poi viale Cavour.

1,2 - Alla rotonda imboccare viale Vigili del Fuoco, che costeggia il canale Cavour.

2,2 - Svoltare a destra attraversando il canale, poi subito a sinistra. Inizia un lungo tratto per lo più sterrato e privo di indicazioni.

3,3 - Al bivio, proseguire a sinistra.

4,0 - Al bivio, svoltare a destra.

4,9 - Al bivio, svoltare a destra. Ci si dirige verso le colline.

5,2 - Al bivio, svoltare a sinistra.

7,0 - Svolta a destra su provinciale 31bis, poi subito a sinistra entrando a Verolengo.

8,6 - Attraversata Verolengo si devia a destra per viale della Madonnina.

9,3 - Al Santuario della Madonnina si imbocca la via antica per Crescentino, che supera con un cavalcavia la ferrovia.

12,6 - Giunti a Borgo Revel si svolta a destra, poi a sinistra su via Dora Baltea che costeggia la ferrovia.

13,7 - Svoltare a sinistra in via Don Secondo Francisco, che conduce a un nuovo cavalcaferrovia

14,7 - Si riprende la provinciale 31 bis entrando nella provincia di Vercelli

16,5 - Poco dopo il ponte sulla Dora Baltea, vicina alla confluenza con il Po, si svolta a destra su strada Landoglio, asfaltata e con poco traffico

18,3 - Alla frazione Galli di Crescentino, svoltare a destra in strada Galli

21,1 - Al centro di Crescentino imboccare viale Barrilis, quindi svoltare a sinistra in via 9 martiri e infine a destra in via Viotti

22,7 - Dopo aver oltrepassato la provinciale 31 bis si svolta a destra in direzione della borgata Santa Maria, su fondo sterrato

23,8 - Al bivio svoltare a sinistra

27,5 - Giunti in borgata Santa Maria proseguire sulla destra. Poco dopo il percorso devia verso sinistra, dirigendosi verso Fontanetto Po

30,8 - Al centro di Fontanetto Po imboccare corso Massimo Montano (provinciale 33) che conduce verso Palazzolo Vercellese

33,4 - Si supera un cavalcaferrovia e si arriva a Palazzolo Vercellese, dove si imbocca via Torino, provinciale 122 che si dirige verso Trino

36,2 - Nuovo cavalcaferroria nei pressi di Trino, la strada si chiama prima via Marconi, poi corso Cavour

39,5 - Nel centro di Trino, svoltare a destra in corso Italia

41,2 - Svoltare a sinistra verso la frazione Pobietto

44,7 - Oltrepassata la frazione Pobietto, con un cavalcavia si oltrepassa la provinciale 455, entrando in provincia di Alessandria

45,9 - Si prosegue sull'argine demaniale, costeggiando l'abitato di Morano Po e proseguendo poi verso Casale Monferrato, su fondo sterrato

55,3 - Entrando in Casale il fondo diventa asfalatato e in breve si giunge al ponte sul Po

57,4 - Dopo aver attraversato il bel centro cittadino si giunge alla stazione ferroviaria di Casale Monferrato