Piemonte Slow

Torino – Chivasso

Dati:

Tipo percorso: bici

Lunghezza: 32 km

Livello difficoltà (info): medio

Livello sicurezza (info): medio

Tempo medio: 3h 10'

Dislivello in salita: 85 m

Dislivello in discesa: 148 m

Sterrato: 60 %

Fontanelle: Rare

Segnaletica: Buona

Immagini del percorso

Centri collegati


Descrizione

Il percorso si sviluppa lungo la sponda destra del Po, ai bordi della collina torinese, per condurre da Torino a Chivasso, importante nodo viario e ferroviario da cui si ramificano i percorsi verso Ivrea, Vercelli e Casale Monferrato.

Partendo dal centro di Torino una pista ciclabile costeggia il Po passando di fronte alla confluenza con la Dora Riparia, quindi attraversando il parco del Meisino conduce alla confluenza con la Stura di Lanzo.

Si arriva a San Mauro, dove il fiume forma un’ansa definita dagli antichi romani “Pulchra rada” (bella spiaggia), poi si segue sempre su pista ciclabile il canale Cimena che conduce a Castiglione Torinese, dove la pista si stacca dal canale e attraversa la campagna per giungere a Gassino. Ripreso a costeggiare il canale, si arriva a San Raffaele Cimena, da dove un tratto sterrato costeggia il Po fino a giungere alla centrale idroelettrica di Galleani.

L’ultima parte di percorso si svolge per un paio di chilometri sulla strada statale che conduce fino al ponte di Chivasso, che si attraversa per entrare in città.

Da non perdere: Torino, Chivasso e, lungo il percorso: i centri storici di San Mauro Torinese e di Gassino.


Aspetti positivi e limiti:

+ Percorso più piacevole di quello in sponda sinistra dal punto di vista del paesaggio, con numerosi tratti in sicurezza

A Gassino e San Raffaele, segnaletica inadeguata; sterrato lungo il Po in cattive condizioni; statale trafficata verso Chivasso dopo Galleani

Opportunità: Migliorare segnaletica e asfaltare sterrato vicino a Po a San Raffaele Cimena


Tracciato

0 - Piazza Castello. Prendere via Verdi, a fianco del teatro Regio, con corsia ciclabile

1,2 - via Verdi confluisce in corso San Maurizio. Dopo pochi metri, attraversato il lungo Po, girare a destra verso il ponte. Fino a San Mauro, si seguiranno le indicazioni di Corona di Delizie in bicicletta

1,5 - Svoltare a sinistra attraversando il ponte, poi nuovamente a sinistra lungo la pista ciclabile sulla sponda destra del Po

2,5 - Scendere a sinistra, poi svoltare nuovamente a sinistra per seguire la pista che scende verso il fiume per superare con un sottopassaggio il ponte di corso Regina Margherita

2,6 - Svoltare a destra e percorrere il sottopassaggio

3,5 - La pista costeggia il Motovelodromo e il monumento a Fausto e Serse Coppi

5,1 - Si prosegue, di fronte alla confluenza del Po con la Dora Riparia

6,4 - Svoltare a sinistra

6,8 - Svoltare a destra, nella riserva naturale del Meisino, di fronte alla confluenza del Po con la Stura di Lanzo

8,6 - Si attraversa il ponticello in legno del Bajno dedicato ad Alexander Langer, entrando in territorio di San Mauro

10,9 - Si oltrepassa il ponte Vittorio Emanuele, oltre il quale prosegue la strada

11,3 - Svoltare a sinistra, scendendo verso il canale Cimena, lungo il quale iniza la pista ciclabile di Corona Verde che si imbocca svoltando a destra

13,6 - Si svolta a sinistra attraversando il canale e seguendo le indicazioni verso Castiglione Torinese

18,1 - Al termine di un percorso tra Po e canale Cimena si svolta a destra giungendo al confine di Gassino

18,8 - Al semaforo svoltare a sinistra lungo la trafficata statale 590 (in alternativa, ripida salita verso il centro di Gassino)

19,2 - Svoltare a destra su strada Bussolino (provinciale 97)

19,9 - Svoltare a destra su strada Cerreto, che costeggia il canale Cimena fino alla Piana di San Raffaele Cimena. Di qui in poi si seguono le indicazioni per la via Francigena

22,3 - Svolta a sinistra su via Ferrarese, che attraversa la statale 590 per dirigersi verso il Po

26,4 - Il percorso della via Francigena, su sterrato, arriva a toccare due volte le sponde del Po. Subito dopo il secondo accostamento, svoltare a destra per raggiungere la statale 590

27,1 - Svoltare a sinistra sulla statale 590

29,8 - Svoltare a sinistra e prendere la pista ciclabile sul ponte del Po in direzione Chivasso

31,2 - Proseguendo dritti si raggiunge il Duomo di Chivasso

31,7 - Stazione ferroviaria di Chivasso