Piemonte Slow

Ivrea – Lanzo

Dati:

Tipo percorso: bici

Lunghezza: 61 km

Livello difficoltà (info): impegnativo

Livello sicurezza (info): limitato

Tempo medio: 6h 5'

Dislivello in salita: 763 m

Dislivello in discesa: 730 m

Sterrato: 0 %

Fontanelle: Rare

Segnaletica: Insufficiente

Immagini del percorso

Centri collegati

Itinerari che includono il percorso


Descrizione

Si attraversa il Canavese, con le sue dolci colline ricche di storia, in un percorso impegnativo per i frequenti saliscendi.

Partendo da Ivrea, e restando sempre vicini alle montagne, si toccano molti piccoli centri, tutti interessanti da visitare, e alcune cittadine maggiori come Castellamonte e Cuorgnè. Passando poi da Valperga, si affrontano le salite delle Vaude per giungere infine nelle valli di Lanzo.

Il percorso è quasi interamente su asfalto. Da Ivrea ci si dirige in direzione di Fiorano Canavese, per passare poi a Loranzè e di qui a Colleretto Giacosa. La strada inizia a salire verso il castello di Parella e prosegue per Quagliuzzo e Strambinello, poi in saliscendi tocca Baldissero Canavese, Torre Canavese e Bairo.

Si scende a Castellamonte, capitale della ceramica, e poi a Cuorgnè, cittadina medioevale dove si attraversa il torrente Orco. Ci si dirige verso Valperga Caluso costeggiando il Sacro Monte di Belmonte, poi passando per Rivara e Barbania si arriva nella zona delle Vaude, e si sale fino alla frazione Benne di Corio.

La strada porta nelle valli di Lanzo, con splendido panorama sul torinese, per scendere nel bel paese di Balangero prima di arrivare a Lanzo Torinese.

Da non perdere: Ivrea, Lanzo Torinese e, lungo il percorso, le colline del Canavese, Colleretto Giacosa e Parella, i centri storici di Castellamonte, Cuorgnè e Valperga Caluso, le Vaude e Balangero.


Aspetti positivi e limiti:

+ Bellezza luoghi e paesi; da Cuorgnè in poi tracciato abbastanza sicuro su strade secondarie

Segnaletica inesistente; tra Baldissero Canavese e Cuorgnè strade trafficate.

Opportunità: Segnaletica da impostare


Tracciato

0 - Stazione ferroviaria di Ivrea. Si prende sulla destra corso Nigra in leggera salita.

0,3 - In piazza La Marmora si svolta a sinistra in via delle Miniere, che proseguendo diventa via Roma.

2,4 - Si superano l'autostrada A5 Torino-Aosta, quindi la provinciale 68 e si giunge a Fiorano Canavese.

4,4 - A Fiorano si imbocca via Loranzè.

8,6 - Attraversata Loranzè si svolta a sinistra in via Francesetti, poi subito a destra sulla provinciale 222.

9,5 - Dopo una breve salitella si svolta a sinistra per Colleretto Giacosa.

10,4 - Svolta a destra in via Umberto I, che in salita conduce al castello di Parella.

11,9 - Ancora in salita si giunge a Quagliuzzo e si riprende la provinciale 222.

13,7 - A Strambinello si svolta a sinistra in via Ponte Preti, che dopo un'iniziale discesa risale verso Baldissero Canavese.

15,3 - Si riprende la provinciale 222.

15,9 - Svolta a sinistra sulla provinciale 41 verso Torre Canavese.

18,2 - Svolta a destra verso Bairo.

18,6 - A Bairo, dopo la piazza, si imbocca in discesa via Castellamonte.

22,3 - A Castellamonte da Piazza Martiri della Libertà si prende via Caneva che diventa poi strada per Cuorgnè (provinciale 58).

27,6 - A Cuorgnè, passato il ponte sul torrente Orco, si attraversa andando dritti il centro città.

28,7 - Si svolta a sinistra prendendo via vecchia Valperga.

30,5 - Costeggiando il Sacro Monte di Belmonte di giunge a Valperga.

31,2 - Attraversata Valperga si prende via Marconi (provinciale 36) verso Rivara.

36,6 - Con un saliscendi si giunge a Rivara, e si prosegue verso Levone sulla provinciale 723.

39,9 - Svolta a sinistra verso Barbania.

41,9 - Nuova svolta a sinistra su provinciale 34.

44,1 - Passata Barbania, dopo una breve discesa la strada riprende a salire in direzione di Vauda Canavese.

47,0 - Giunti a Vauda si prosegue in salita sulla provinciale 21.

52,5 - Alla frazione Benne di Corio si svolta a destra su provinciale 22, poi subito a sinistra in direzione di Balangero su provinciale 27.

55,6 - Dopo un tratto molto panoramico inizia la discesa verso Balangero.

56,5 - Attraversato il bel centro di Balangero si prende in leggera salita la ciclostrada verso Lanzo.

59,7 - A Lanzo la ciclostrada incontra la ferrovia e la costeggia, fino a confluire in via Torino.

60,7 - Svoltando in via Roma si giunge alla stazione ferroviaria di Lanzo Torinese.